Feste Religiose Madonna dell’Aiuto

dal 27 Agosto 2023 al 29 Agosto 2023

La statua della Madonna dell'Aiuto, che è venerata a Roccafiorita ha una storia molto recente.

Cos'è

La statua della Madonna dell'Aiuto, che è venerata a Roccafiorita ha una storia molto recente. Tutto iniziò nel 1923, quando tre fanciulli di Roccafiorita, Alessandro e Carmelo Occhino, fratelli, e Filippo Occhino, loro cugino, comprarono alla fiera di S. Pietro una statuetta della madonna e la collocarono in un'icona nella via principale del paese decidendo che, da grandi, avrebbero costruito una statua della Vergine più grande, dedicandole una chiesa.

Passarono gli anni ed ognuno dei tre seguì la sua strada, Filippo entrò in Seminario, Alessandro partì per l'America e Carmelo fu richiamato alle armi. Nel 1942, Carmelo Occhino, divenuto Sergente maggiore dell'aeronautica, si trovò impegnato in una dura battaglia e circondato da fuochi incrociati, invocò la Madonna, che lo aiutasse. Immediatamente i bombardamenti cessarono e lui era miracolosamente salvo.

Il Sergente Maggiore, ritornato a Roma, commissionò alla ditta di Arte Sacra "La Rosa" la statua di una Madonna con il titolo dell'Aiuto. Sotto la sua guida, in breve tempo, la statua fu terminata. Prima di farla spedire a Roccafiorita Carmelo Occhino fece trasportare la statua al Palazzo Apostolico, dove vi rimase per tre giorni e il 2 marzo 1943 ricevette la benedizione di Papa Pio XII.

Uscita dal Vaticano la statua doveva essere spedita alla volta di Roccafiorita, ma era il periodo più critico della guerra. Le ferrovie non accettavano spedizioni, ma con l'aiuto di persone influenti, Carmelo Occhino, ottenne il permesso di spedire la cassa, contenente la statua, sullo stesso treno con il quale viaggiava lui.

Il viaggio era irto di pericoli, ma miracolosamente il treno giunse incolume a S. Teresa di Riva e da qui la statua fu portata al paese su un carretto. I combattenti decisero che, finita la guerra, si sarebbe edificato un santuario per questo Simulacro della Vergine. Si scelse di edificare il santuario sul monte Kalfa, la montagna che sovrasta il paese. Si lavorò intensamente, per tracciare una mulattiera, che permettesse alla Madonna di giungere in cima al monte. Il 24 maggio 1945, giorno sacro a Maria Ausiliatrice, la statua fu portata per la prima volta sul monte Kalfa. Subito dopo iniziarono i lavori per la costruzione del santuario che fu inaugurato venerdì 25 agosto 1950. Quello stesso giorno la Madonna fu portata in processione da Roccafiorita al santuario. Il giorno successivo si svolse una breve processione lungo il dorsale della montagna e la domenica la statua fu riportata in paese. Secondo questo programma, ogni anno, l'ultima settimana di agosto è dedicata a festeggiamenti in onore della Madonna dell'Aiuto. Il santuario è diventato meta di pellegrinaggi di fedeli e devoti alla Madonna, divenendo uno dei santuari più conosciuti della provincia di Messina.

In occasione dei festeggiamenti, in onore della Madonna dell'Aiuto, vengono organizzate dall'Amministrazione Comunale, manifestazioni cultuali e ricreative che allietano le serate e richiamano a Roccafiorita molti turisti.

A chi è rivolto

Alla cittadinanza

Luogo

Via Monte Kalfa, 98030 Roccafiorita ME

Contatti

Ultimo aggiornamento: 31/07/2023, 17:17

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri

Usiamo i cookies e altre tecniche di tracciamento per migliorare la tua esperienza di navigazione nel nostro sito, per mostrarti contenuti personalizzati e annunci mirati, per analizzare il traffico sul nostro sito, e per capire da dove arrivano i nostri visitatori.